Posts in: novembre, 2011

Napoli-Juventus – Anteprima

Fu così che ci ritrovammo la più affascinante partita di questo inizio di stagione collocata al termine di un anonimo martedì di fine novembre. Magari, un paio d’anni fa, un Napoli-Juventus del genere sarebbe passato quasi inosservato, ma stavolta è diverso. Sarà un match bello e pesante, una vetrina per il calcio italiano – che ancora non si è capito se abbia la polmonite o il raffreddore.

Le squadre

Fin qui, la Juventus è stata la migliore del campionato, il Napoli la migliore italiana in Europa. Entrambe hanno un allenatore carismatico e sanguigno, un grande collettivo e una notevole dose di agonismo. Ma per il resto sono davvero molto diverse.

Il Napoli gioca da magnifica provinciale. Tiene il baricentro basso, sa chiudersi e soffrire in fase di non possesso, aspettando gli avversari per poi ripartire velocemente


Montevarchi, amarcord

Giovedì scorso il Montevarchi è fallito. Da ragazzino ci ho giocato e l’ho tifato allo stadio, vivendolo da vicino in uno dei periodi migliori della sua lunga storia.

Il giorno della più bella partita vista al Brilli Peri avevo quasi tredici anni e mi ricordo la pioggia, gli spalti strapieni di gente e di ombrelli. Era maggio, ma faceva freddo, e a fine primo tempo il risultato era cupo come il cielo, l’atmosfera, le facce e le voci intorno: stavano vincendo loro, due a zero, a casa nostra, con tutti quanti lì impotenti a guardare, tifare e smadonnare.

Mi ricordo Menchetti: soprattutto in quella stagione aveva un sinistro prodigioso, e quella punizione sotto l’incrocio fu troppo bella e necessaria perché me la possa mai dimenticare. Quasi al novantesimo